Il campo nomadi sgomberato 54 volte in 8 mesi

E con questo fanno 54. Tanti sono infatti gli sgomberi a Baggio, di un clan di nomadi Sinti, tutti nati in Sicilia, che dal primo gennaio compaiono con cadenza bisettimanale. E ogni giorno i vigili urbani controllano il campo, per verificare la presenza di refurtiva, e caccia tutti.
Gli interventi riguardano circa 170 persone, solite muoversi con una quarantina di roulotte che hanno fatto la loro comparsa ai primi di gennaio, tornando puntualmente ogni tre/quattro giorni. Il picco a luglio, con 10 incursioni. Meno ad agosto, quattro, la penultima giovedì 27.
Ieri alle 8 dunque, venti ghisa e un equipaggio della questura hanno circondato l’area. I controlli hanno permesso di verificare come nel campo non ci fosse refurtiva anche se il 100 per 100 dei maschietti hanno precedenti per reati contro il patrimonio. Quindi lo sgombero con annessa multa di 50 euro per non aver rispettato l’ordinanza che proibisce il campeggio in aree pubbliche. Che difficilmente, immaginiamo, sarà pagata.