Cantieri e strade rotte, dopo le ferie i milanesi vanno in buca

Fra i lavori estivi ancora in corso (14) e i cantieri conclusi (23) ancora voragini nell’asfalto. L’ultima si è aperta martedì in via Melchiorre Gioia, dovuta con molta probabilità a un cedimento della copertura del canale Martesana che scorre sotto la carreggiata. Ma per saperlo con certezza bisogna aspettare fino a venerdì, le acque sotterranee impediscono il sopralluogo ed è necessario un intervento del consorzio canale Villoresi. Intanto il Comune annuncia che la cifra stanziata per sistemare le strade è raddoppiata rispetto all’anno scorso e raddoppierà anche l’anno prossimo. «Le buche si sistemano con interventi risolutivi d’estate, d’inverno si lavora in emergenza - spiega l’assessore ai lavori pubblici Bruno Simini -. Sono dovute in parte al movimento di traffico, anche dei mezzi pesanti, in parte ad acquazzoni, grandinate e nevicate». Per sistemare 250 vie investiti 11 milioni di euro.