«Caro Rivellini, la Lega arriva prima»

«Caro Rivellini, prendi nota: la Lega arriva sempre per prima». È Mario Borghezio (nella foto) l’autore della letterina all’eurodeputato campano del Pdl Enzo Rivellini che al parlamento Ue ha recentemente fatto un intervento nel dialetto napoletano. Già nel settembre 2003, lo stesso Borghezio aveva preso la parola usando il piemontese per commentare un’importante relazione dell’onorevole Ebner sulle lingue regionali. «Il piemontese - ha spiegato l’eurodeputato leghista - è più conosciuto del napoletano e non ha avuto bisogno di traduttori».

Commenti

Grazie per il tuo commento