Carriera Il «Brunetta» giapponese è una ex mannequin

In squadra c’è anche un’ex modella. Il nuovo governo del premier giapponese, Naoto Kan, schiera infatti Renho, quarantaduenne ex mannequin, nota come nemica implacabile degli sprechi di denaro pubblico. È una dei quattro quarantenni (su 17 membri) scelti dal premier per svecchiare l’immagine del partito. Murata Renho (il nome d’arte però è solo quello di battesimo, Renho) è molto nota perché, oltre che modella, è stata anche una celebre conduttrice tv. Oggi è sposata, è una super mamma di due gemelli, è senatrice dal 2004 e soprattutto è famosa per essere una castigatrice inflessibile, sempre a caccia di sprechi di denaro pubblico: perciò è stato assegnato a lei il ministero della Riforma amministrativa e il ruolo di spauracchio dei burocrati. Un’impresa che sembra riuscirle naturale: figlia di un taiwanese e di una giapponese, Renho ha sempre mostrato un piglio aggressivo nei confronti pubblici con i rappresentanti della potente burocrazia nipponica.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti