Carte di credito ricaricabili In manette 14 truffatori

Usavano carte di credito ricaricabili - fornite da istituti bancari dove avevano aperto conti con falsi documenti e finte buste paga - che poi usavano per le operazioni su internet. Così gli investigatori della polizia postale di Milano e Napoli, coordinati dai colleghi romani, hanno arrestato, tra il capoluogo lombardo e Caserta, 14 italiani indagandone altrettanti a piede libero per associazione a delinquere, falso, frode e truffa aggravata. Uomini e donne ritenute responsabili di decine e decine di truffe, per un totale stimato intorno ai 500mila euro.

Commenti

Grazie per il tuo commento