Casa occupata, verso lo sfratto I centri sociali: «Resisteremo»

Giorni contati (forse) per una parte della casa occupata di via dei Transiti 28, sede da decenni di uno dei centri sociali più arrabbiati dell’area antagonista milanese. Dopo gli articoli del Giornale che raccontavano l’odissea di una coppia di milanesi - proprietari di un appartamento nello stabile occupato di cui non riescono in nessun modo ad entrare in possesso ma di cui devono pagare le spese - a rendere noto l’imminente sgombero è un comunicato dello stesso centro sociale. Lo sgombero sarebbe fissato per la mattina del prossimo 10 febbraio, quando a venire restituiti ai legittimi proprietari dovrebbero essere un appartamento e i locali che attualmente ospitano un ambulatorio medico autogestito.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.