Il caso Autogrill corre dopo la promozione di Mediobanca

In una seduta ancora contrastata per i timori sulla situazione europea, chiude in netta controtendenza Autogrill (+1,37%) dopo la «promozione» incassata da Mediobanca. L’istituto di Piazzetta Cuccia ha alzato il rating della società ad «outperform» da «neutral», portando il target price a 14 da 8,6 euro. Non solo. Mediobanca ha incrementato la previsione sull’Ebitda 2010 di Autogrill a 638 da 617 milioni, rispetto a una guidance della società di 615-635 milioni. Il broker dice di attendersi un miglioramento del traffico nel 2010. Nel bilancio 2009 Schematrentaquattro, holding attraverso cui Edizione della famiglia Benetton controlla Autogrill con il 59% circa, ha deciso di non svalutare la quota nella società di ristorazione, confermando il prezzo di carico di 11 euro per azione.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti