Il caso Bene la Roma (+1,2%) in vista dell’intesa tra Sensi e Unicredit

In controtendenza l’As Roma (+1,2% a 0,82 euro) in vista del tentativo di conciliazione tra la Italpetroli dei Sensi e Unicredit. L’istituto bancario e Italpetroli si sono dati appuntamento a mercoledì prossimo per tentare di salvare il salvabile e all’orizzonte si intravede il passaggio dell’As Roma alla banca di Alessandro Profumo e poi la vendita. Gli avvocati di Piazza Cordusio e della società della famiglia Sensi hanno così fissato un incontro per il 30 giugno con l’obiettivo di trovare un accordo di massima da presentare al collegio arbitrale presieduto da Cesare Ruperto il 5 luglio, termine ultimo per la conciliazione sui 325 milioni di debiti del gruppo. Ieri intanto il cda ha deliberato in merito al pagamento degli stipendi dei tesserati al 30 aprile 2010 e agli adempimenti fiscali e contributivi.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti