Caso Boffo Giovanardi: la vera vittima è la donna molestata

C’è una persona alla quale, nella bufera seguita al caso Boffo, nessuno aveva ancora pensato: la signora, cioè, che è stata vittima delle molestie telefoniche. Ieri, Carlo Giovanardi, sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega alla famiglia, parlando del caso ha ricordato innanzitutto che «ci sono due fondamentali detti evangelici che bisognerebbe sempre avere in mente: "Chi è senza peccato scagli la prima pietra" e "chi di spada ferisce, di spada perisce"». Quindi Giovanardi, che si trovava a Belluno, dove ha partecipato al raduno degli alpini della brigata Cadore, ha aggiunto: «Mi sembra che in questa penosa vicenda la vera vittima che merita solidarietà sia la signora che ha subito a suo tempo le molestie in una situazione familiare di grande difficoltà».

Commenti