Il caso Geox scende del 6% Le banche d’affari riducono le stime

Geox ha ceduto anche ieri il 6% a Piazza Affari portando a -16% circa le perdite registrate dalla chiusura di giovedì scorso. Le azioni risentono ancora della debolezza dei risultati del primo trimestre 2010: la società ha segnato un calo dell’utile netto a 53,5 milioni di euro dai 72,4 milioni realizzato nello stesso periodo dell’anno precedente e una flessione del 13% dei ricavi a 333,1 milioni. Sul titolo sono arrivate alcune revisioni al ribasso da parte delle banche d’affari. Banca Leonardo, Bryan Garnier & Co e Bernenberg Bank hanno tagliato il titolo a «sell»; mentre Deutsche Bank ed Equita l’hanno ridotto rispettivamente a «hold» e «reduce». Mario Moretti Polegato, presidente e fondatore di Geox, ha detto di essere «sereno riguardo alle prospettive del gruppo».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti