Il caso Giù Mariella Burani su voci di indagine La società smentisce

Scivolone in Borsa per i titoli Mariella Burani, sulle indiscrezioni di stampa circa indagini della magistratura nei confronti della società, secondo cui i sostituti procuratori milanesi Luigi Orsi e Mauro Clerici starebbero conducendo un’inchiesta per aggiotaggio e falso in bilancio relativamente ad alcune operazioni condotte negli ultimi anni. La società ha replicato nel tardo pomeriggio con una nota emessa su richiesta della Consob, in cui afferma «di non essere parte nel procedimento penale citato dall’articolo». Ma la precisazione non è bastata a frenare la discesa del titolo, che ha perso l’8,62%, con prezzo finale a 1,887 euro. Lunedì il gruppo Burani aveva confermato che è allo studio un piano per ridurre il debito, che comporterebbe anche un aumento di capitale da 50 milioni di euro.

Commenti