Il caso Rialzo del titolo Fiat grazie alle vendite di Chrysler a maggio

Rialzo in Borsa per Fiat (+2,19%) che dopo aver toccato anche il +4% non riesce a confermarsi sopra la soglia dei 9 euro. La casa torinese sale per i buoni dati di vendita di Chrysler a maggio, e per le previsioni positive sul settore nel 2010 del numero uno di Renault, Carlos Ghosn. Chrysler ha festeggiato il primo anno dell’alleanza con Fiat con un incremento delle vendite del 33% negli Stati Uniti. Su base congiunturale l’aumento è del 10%.
Lo scorso mese, per la prima volta dal marzo 2009, Chrysler ha superato quota 100mila, vendendo 104.819 vetture. Dopo la bancarotta, gli asset Chrysler sono stati venduti a una nuova società controllata per il 20% dal Lingotto, per il 12% dai governi americano e canadesi e per il 68% dal sindacato.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti