Il caso Rincorsa di Buzzi e Italcementi C’è il «buy» di Ubs

Rally dei cementieri, dopo che Ubs ha avviato la copertura di Italcementi con «buy» e target price a 8,7 euro e quella di Buzzi con lo stesso giudizio e target price a 11,5 euro. I due titoli, che hanno anche beneficiato del rialzo del settore costruzioni (+0,55% in Europa), sono saliti rispettivamente del 2,30% a 6,44 euro e del 5,19% a 8,51 euro, recuperando terreno dopo le perdite realizzate nei giorni scorsi sui timori per la solidità della ripresa economica. Secondo la banca d’affari entrambe le società hanno sottoperformato i concorrenti del settore cementizio nel rally del 2009 e del 2010: in particolare, Italcementi, quinto maggiore produttore di cemento nel mondo, ha sofferto maggiormente della correzione dei mercati.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti