Il caso Terna gioca in difesa tra i pochi titoli in leggero ribasso

Sono stati pochi i titoli sopravvissuti all’onda rossa sul listino principale di Piazza Affari. Tra questi il difensivo Terna che ha perso soltanto lo 0,65%. Terna è il gestore della rete elettrica. L’ad Flavio Cattaneo aveva già definito il 2009 come «l’anno con i risultati migliori di sempre, nonostante la situazione macroeconomica non favorevole e il calo dei consumi di energia», annunciando poi che anche il 2010 porterà buoni risultati per gli azionisti.
Terna porterà avanti l’impegno nello sviluppo della rete, ma si concentrerà anche sull’implementazione del progetto sul fotovoltaico. A proposito dell’energia solare, l’ad ha avuto modo di affermare che la cifra di 300 milioni di euro di investimenti nella società Rete Rinnovabile si può ampliare perché la stessa è poi destinata alla vendita.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti