La Cavani: «Anch’io avrei voluto premiare Baarìa»

Il giallo del Lido sul mancato premio a «Baarìa» diretto da Giuseppe Tornatore e prodotto da Medusa, se possibile, si infittisce ulteriormente. Dopo la notizia che il presidente della giuria Ang Lee avrebbe voluto premiarlo, ora si aggiunge l’esternazione di Liliana Cavani, giurata al Lido: «Anche io faccio parte di quella minoranza che non è riuscita purtroppo a raggiungere l’obiettivo sperato», dice la Cavani.
«La volontà di premiare il film di Tornatore e riconoscere comunque i meriti del cinema italiano a Venezia - dice la regista - non è stata esclusiva del presidente Ang Lee, come riportato oggi da un quotidiano nazionale. Ci tengo a sottolineare che anche io faccio parte di quella minoranza che non è riuscita purtroppo a raggiungere l’obiettivo sperato».