Chiesti a Kerviel 4,9 miliardi

Societé Générale ha chiesto al tribunale penale di Parigi di condannare l’ex-trader Jerome Kerviel a un risarcimento di 4,9 miliardi di euro, per riparare il danno subito nel 2008. L’importo è stato chiesto in nome della «semplicità» e della «comprensione», ha spiegato nella sua arringa uno degli avvocati della banca. Secondo SocGen l’ex-trader, che rischia cinque anni di prigione e un risarcimento di 375mila euro, ha preso a sua insaputa posizioni speculative sui mercati per decine di miliardi di euro, sfociate in una perdita di 4,9 miliardi. Il 33enne Kerviel contesta questa analisi e rifiuta di assumersi la responsabilità personale delle operazioni.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti