Ciclismo Parte la Vuelta con Basso: «Sono pronto»

Questa sera scatterà il Giro di Spagna, da Assen perché l’Olanda ha piste e passione. Non c’è l’ultimo vincitore, Contador. Ci saranno Valverde, Vinokourov e Andy Schleck. E assieme a loro i nostri Cunego, Ballan, ma soprattutto Ivan Basso. «Mi sento bene, ho lavorato per presentarmi al meglio a questa corsa». Cinque arrivi in salita, tre consecutivi. Due crono, non lunghissime: si può fare: «Il tracciato è bello, non potevo pretendere di meglio». Dall’Olanda al Belgio, per poi entrare in Spagna dopo quattro giorni. «Sarà micidiale la seconda settimana». Dopo le frazioni interlocutorie di Vinaros e Xativa, la cronometro di Valencia sarà l’antipasto delle montagne: l’Alto de Aitana primo arrivo in quota. Poi l’Alto de Velefique, e i tapponi di Sierra Nevada e Sierra de La Pandera. Il commento di Basso: «Questa è una Vuelta per gente tosta: come me». PAS

Commenti