Cimiteri Domande per 100 nuovi loculi

Tre cittadini romeni (un uomo e due donne) sono stati arrestati dagli agenti della squadra mobile di Genova con l’accusa di sfruttamento della prostituzione, estorsioni, lesioni e minacce. Vittima dell’attività criminosa dei tre era una giovane romena di 21 anni che si prostituiva a Sampierdarena. Gli agenti hanno documentato anche con filmati le violente aggressioni nei confronti della giovane, che veniva colpita con calci, pugni, ginocchiate e con un bastone telescopico, scoperto al momento delle perquisizioni. In alcune occasioni le due donne tagliavano con un coltello i capelli della vittima. Il tutto per farla allontanare dal quartiere dove i tre volevano l’esclusiva dello sfruttamento della prostituzione o per costringerla a pagare 50 euro al giorno per l’«affitto» del marciapiede.