La Cina rivaluta lo yuan, Usa ed Europa brindano

Le famiglie italiane potrebbero fare i conti, dal primo luglio, con un rincaro di 28 euro delle bollette dell’energia. Colpa dell’aumento del gas che - secondo le prime stime di Nomisma Energia - nel prossimo trimestre dovrebbe aumentare del 3,3%, pari a +33 euro a famiglia su base annua, annullando i benefici del calo del prezzo della luce, attesa in flessione dell’1,1% (circa 5 euro in meno l’impatto annuo sulla bolletta della famiglie). Le associazione dei consumatori protestano ma l’Autorità per l’energia ha ribadito come «le stime formulate genericamente da taluni istituti sono spesso infondate e difformi fra loro e non rappresentano dati con effetti reali sulle bollette delle famiglie». Tale stime rischiano di turbare «i mercati e disorientare gli stessi consumatori, indotti a pensare che prezzi e tariffe varino disordinatamente nel tempo e più frequentemente rispetto alle scadenze trimestrali prefissate».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti