Clooney: il mio incubo è essere accarezzato da un uomo

«Quando mi sveglio non mi guardo<BR> più allo specchio, alla mia età ormai evito.<BR> Mi terrorizza l'idea di essere oggetto di<BR> attenzioni da persone del mio sesso. E mi<BR> dà fastidio essere paragonato a Brad Pitt»<BR> L'attore al settimanale francese «Gala»:

Fugge gli specchi e ha un incubo: essere accarezzato da un uomo: alla vigilia dei suoi 50 anni George Clooney sembra così voler smentire ogni voce circa la sua omosessualità.
«Da molto tempo, quando mi sveglio, non mi guardo più allo specchio. Alla mia età si evitano gli specchi», ha detto Clooney al settimanale francese Gala. Anche se, in fondo, il nuovo amore di Elisabetta Canalis dice di non trovarsi poi «così brutto».
Il suo incubo ricorrente? «Un uomo che mi accarezza e che non la smette di dire che sono bello», ha spiegato. «Spesso mi paragonano a Brad Pitt. È una cosa che mi da enormemente fastidio: non voglio assomigliare a una femminuccia», scherza l'attore americano sulle colonne di Gala, «restituendo» il favore a Pitt che lo aveva invitato di recente a fare coming out sulla sua omosessualità.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.