Il cocainomane si rifà il naso. A spese nostre

Troppa cocaina e i nasi da rifare sono tanti, sempre di più. E paga la mutua. Nei grandi centri di otorinolaringoiatria cresce il numero dei cocainomani che si presentano per farsi tappare un buchino, per evitare sanguinamenti fastidiosi o per rifarsi il setto nasale. Si può già fare qualche stima su quanto ci costerà l’altrui sniffare. Si parte dai 90 milioni di euro attuali che potrebbero salire nel giro di pochi anni a 315. E la rinoplastica la paga il contribuente.

Commenti