Commissione Ue, inchiesta sulle ferrovie statali belghe

Le ferrovie del Belgio sono finite nel mirino della Commissione europea per la vendita di una società controllata. In questi giorni l’esecutivo europeo ha comunicato al management della Sncb una procedura di infrazione, in seguito a una denuncia presentata dall’Italia alla Direzione generale per il mercato interno. La vicenda riguarda la vendita di alcuni asset del gruppo ferroviario belga. E, più precisamente, la cessione della controllata Abx logistic Worldwide (società del gruppo ferroviario, controllato al 100% dallo Stato) al fondo d’investimenti inglese 3i. Il governo Belga, secondo l’accusa, avrebbe favorito 3i violando il divieto di trattativa in esclusiva previsto dall’articolo 43 del trattato Ce. L’Italia ha protestato anche perché le ferrovie belghe non hanno preso in considerazione le altre manifestazioni d’interesse per la società, molte delle quali erano arrivate prima del 2004.

Commenti