Como Il sindaco: «Il muro che oscura il lago sarà abbattuto»

Sarà abbattuto il muro che oscura la vista del lago di Como. Alla fine il sindaco di Como, Stefano Bruni, si è arreso all’evidenza che quella colata di cemento rovina un paesaggio incantevole. La denuncia dei giornali, l’inchiesta aperta dalla Procura che ipotizza un abuso edilizio e la rivolta popolare hanno spinto il primo cittadino al dietrofront. «Il muro era previsto dal progetto delle paratie del lungolago, ma non ci sarà più - afferma Bruni -. Nei prossimi giorni saremo in grado di fornire i dettagli tecnici, ma il muro verrà abbattuto». Bruni aveva già annunciato la scorsa settimana in consiglio comunale che il muro in cemento sarebbe stato ridotto, poi però aveva escluso una ridiscussione del progetto. Ieri la svolta, dopo il colloquio con la Regione, che partecipa finanziariamente al progetto di costruzione delle paratie antiesondazione.