Le compagnie: Fiumicino non è un hub. Per questo perde i bagagli

Ibar, l’associazione che unisce 78 compagnie aeree italiane e straniere presenti in Italia, «deplora il caos verificatosi anche quest’estate nell’aeroporto di Fiumicino» e formula delle proposte «affinché ogni soggetto si assuma le proprie responsabilità a tutela del servizio, del rispetto dei passeggeri e dello sviluppo economico». Secondo l’associazione «la società Adr e il governo definiscono Fiumicino come hub, ovvero un aeroporto di interscambio, ma incredibilmente lo scalo è privo di un sistema per il transito dei bagagli fra un volo e un altro, cosa che va bene per uno scalo regionale ma che è inaudito per un vero hub».

Commenti

Grazie per il tuo commento