Dal Concilio di Trento ai brindisi con le bollicine A spasso tra i vigneti respirando la storia

Che sia anche un itinerario artistico lo si intuisce già dall'autostrada, alla vista della scultura di Arnaldo Pomodoro che trionfa all'ingresso delle Cantine Ferrari, labirinto sotterraneo dove il silenzio accompagna l'affinamento di preziose bollicine e galleria d'arte custode della collezione Artisti Doc: etichette leggendarie e bottiglie reinterpretate da grandi maestri della pop art. Un brindisi e il viaggio nella storia prosegue tra i vigneti verso la cinquecentesca Villa Margon, immersa nel verde di un parco secolare e impreziosita da un ciclo di affreschi che narrano le gesta dell'imperatore Carlo V, che qui soggiornò durante il Concilio di Trento. E' un percorso nel bello e nel buono alle porte del capoluogo trentino, scrigno di castelli, chiese e residenze nobiliari. Con una tappa dedicata ai piaceri del palato alla Locanda Margon di Ravina: alta gastronomia, grandi spumanti e una sala dedicata agli appassionati di sigari. Info: www.cantineferrari.it, www.visittrentino.it.

Commenti