Concorrenza Domani focus su poste, ferrovie e autostrade

Tutela della concorrenza nei servizi postali, ferroviari, autostradali e aeroportuali. Dovrebbero essere questi alcuni dei settori su cui l’Antitrust accenderà il proprio faro, domani, in occasione della Relazione annuale al Parlamento che il presidente Antonio Catricalà terrà nella sala della Lupa della Camera dei deputati. Tutti settori che l’Autorità aveva già indicato nella segnalazione inviata nello scorso mese di febbraio a governo e Parlamento in vista della prima legge annuale sulla concorrenza.
In particolare, l’Antitrust allora chiedeva che le riforme fossero «continue nel tempo e progressive» e che dovessero «partire dai settori più critici e svilupparsi verso quelli meno protetti»: cioè proprio quelli delle poste, delle ferrovie, delle autostrade e degli aeroporti.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti