Contratti La Fiom dice no a Legacoop e a 110 euro

RomaLa Fiom dice «no» anche alle cooperative, comprese quelle rosse. Ieri è stato siglato il contratto di lavoro delle coop metalmeccaniche. Un settore dominato dalla Legacoop, vicina alla sinistra. La Fiom-Cgil non ha siglato l’intesa che prevede 110 euro di aumenti medi in tre anni. «La Fiom non si siede al tavolo per fare una vera trattativa. Le coop hanno provato a recuperarla, ma poi hanno rinunciato», spiega Giovanni Contento della Uilm. A dare la speranza di un’intesa era il precedente delle coop alimentari, per le quali è stata trovata un’intesa anche con la Cgil e che, paradossalmente, sono aziende prevalentemente aderenti alla «bianca» Confcooperative. L’intesa è arrivata a pochi giorni dalla scadenza. «Merito - spiegano i sindacalisti - del nuovo modello contrattuale». Che la Legacoop oggi ha applicato, ma che siglò un anno fa, dopo vari tentennamenti.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.