Cota pensa alle Regionali e fa il biografo di Agnelli: «Un torinese cosmopolita»

Cosa deve fare un politico per piacere all’elettorato piemontese? Di sicuro inchinarsi davanti ai simboli di quella terra. Primo fra tutti: Gianni Agnelli. Niente di strano dunque se Roberto Cota, leghista piemontese e probabile candidato alle prossime Regionali, elogia l’Avvocato.
La Padania di ieri pubblicava un’intervista con richiamo in prima pagina a Cota su Agnelli, definito dal capogruppo del Carroccio alla Camera «un torinese legato al territorio e cittadino del mondo». All’interno del quotidiano e a corredo dell’intervista, due pagine dedicate all’Avvocato, «poliedrico e carismatico», con tanto di foto-storia. Cota non risparmia una buona parola alla Fiat: «Oggi che Fiat potrebbe uscire dalla crisi affermandosi su scala internazionale, da piemontese non posso che esserne sinceramente e serenamente contento».

Commenti

Grazie per il tuo commento