Crac di «Volare»: interrogato Fossa

Giorgio Fossa, ex presidente di Confindustria, Sea e della compagnia aerea Volare, è stato interrogato ieri in Procura a Busto Arsizio per oltre tre ore, come indagato nel crac di Volare per bancarotta fraudolenta. Accompagnato dai suoi avvocati, Fossa ha risposto alle domande che gli sono state fatte dal pool dei magistrati. Al termine del lungo interrogatorio Giorgio Fossa non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione alla stampa. «Abbiamo fatto le contestazioni rituali sulla base di quello che avevamo individuato nelle indagini e che con Fossa abbiamo delineato e approfondito» ha spiegato il procuratore Antonio Pizzi. È stato affrontato il ruolo di Fossa al momento della ricapitalizzazione di Volare. Fossa ha spiegato ai magistrati di aver commissionato un rapporto alla società Kpmg quando ebbe sentore che i bilanci presentassero anomalie. Proprio il risultato dell'indagine della Kpmg aveva fatto scattare l'inchiesta.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.