Credito in crisi, crollano gli utili

Gli utili delle banche svizzere sono crollati del 31% nel 2008, a causa della crisi finanziaria ed economica partita dagli Usa. Lo evidenzia una ricerca pubblicata dall’Associazione dei banchieri svizzeri (Asb). Gli utili sono scesi del 31% a 49 miliardi di franchi svizzeri (32 miliardi di euro) «la più grande caduta mai registrata da quando la Banca nazionale svizzera ha iniziato a raccogliere i dati oltre 20 anni fa», scrive l’associazione nel suo rapporto annuale. Le 360 banche associate hanno visto le masse gestite scendere a fine 2008 a 4mila miliardi di franchi da 5.400 miliardi nel 2007. Il rapporto prevede un miglioramento per fine anno nelle gestioni patrimoniali ma non per l’attività creditizia.

Commenti

Grazie per il tuo commento