Firenze, falso allarme bomba Evacuato Palazzo di giustizia La polizia ferma un sospetto

Come lo scorso 8 aprile, è stata una telefonata anonima, a costringere la sicurezza a disporre l’evacuazione

Ancora un allarme bomba al Palazzo di giustizia di Novoli, a Firenze. Come lo scorso 8 aprile, è stata una telefonata anonima, a costringere la sicurezza a disporre l’evacuazione. La voce, come nell’altra occasione, ha detto che ci sarebbe una bomba pronta ad esplodere. Ma questa mattina gli inquirenti hanno una traccia in più per capire chi dia questi allarmi: è apparso sul display del centralino il numero del chiamante.

Alla fine l'allarme è risultato essere falso e la polizia ha fermato un uomo sospettato di essere l’autore della telefonata. Secondo quanto appreso, sarebbe stato individuato all’interno della struttura, nel corso delle operazioni di bonifica condotte da polizia e carabinieri. Il sospettato è stato portato via su un’auto
della polizia e al momento si trova in questura per accertamenti.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento