Botta e risposta tra Claudio Amendola e Matteo Salvini

L'attore non vuole il leader del Carroccio a la Garbattella a Roma. Pronta la risposta: è bufera

Botta e risposta tra Claudio Amendola e Matteo Salvini

Claudio Amendola sfida Matteo Salvini. L'attore de I Cesaroni con un cortometraggio ha preso in giro il leader della Lega ricostruendo una sua probabile visita nel quartiere della Garbatella di Roma. Salvini da tempo ha infatti annunzciato di voler visitare il quartiere ma a qunato pare Amendola non gradisce la visita del leghista. Così l'attore nella locandina che sponsorizza il suo video ha scritto "leghisti&razzisti". Parole pesanti che hanno subito scatenato la reazione di Salvini: "Caro Claudio, tu, nel mio quartiere di Milano sarai sempre il benvenuto. Io alla Grabatella sono stato invitato e ci andrò. Sono gli ignoranti come te con un ricco conto in banca i veri razzisti. È facile pontificare quando non si ha un problema di casa popolare, di mutuo, di disoccupazione, di mezzi pubblici insicuri", afferma in un'intervista al Tempo.

Infine Salvini precisa: "I leghisti non sono razzisti, chi lo dice è ignorante. Io non mi sento superiore a nessuno".

Commenti