Cronache

La Cei: "Gli immigrati? Li abbiamo sfruttati, adesso vanno risarciti"

Mons. Galantino punta il dito contro l'Occidente: "In quei Paesi abbiamo fatto schifo. Ora accogliamo i profughi"

Il nuovo segretario generale della Cei, mons. Nunzio Galantino
Il nuovo segretario generale della Cei, mons. Nunzio Galantino

Dopo aver sfruttato le risorse e i territori in Africa, l'Occidente deve risarcire i suoi abitanti e accogliere i migranti. Lo dice monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei.

"Oggi accogliere gli immigrati è una sorta di risarcimento. Un risarcimento per i danni che per anni abbiamo consumato e per i furti che abbiamo commesso", ha detto Galantino alla trasmissione Siamo noi su Tv2000, parlando della questione migranti e sottolineando che gli Usa, l’Occidente e l’Europa devono fare "autocritica". "Abbiamo fatto schifo. Siamo andati solo a rubare, a colonizzare e sfruttare...", ha detto portando l’esempio di una strada costruita in Congo dal Belgio: "Una lunghissima strada non costruita per i congolesi ma unicamente per trasportare meglio le materie prime che vengono rubate. Noi quindi li sfruttiamo ancora una volta. Non esiste solo lo sfruttamento di Mafia Capitale... È troppo poco parlare di vergogna".

Commenti