Expo, lo scontrino choc al padiglione giapponese: 115 euro per cenare

Una spesa davvero esagerata che ha aperto la discussione sui prezzi, forse troppo alti, applicati all'Esposizione Universale

Expo, lo scontrino choc al padiglione giapponese: 115 euro per cenare

Ha pagato 115 euro per una bottiglia d'acqua (costo 5 euro) e per un Kaiseki Hana, cioè un piatto della tradizione gastronomica giapponese che consiste in tanti piccoli assaggi. Il tutto testimoniato dallo scontrino. È la cifra folle che un visitatore, la sera del primo maggio, giorno inaugurale dell'Expo 2015, ha speso per cenare al padiglione del Giappone. E meno male che il tema è "Nutrire il pianeta".

Una spesa davvero esagerata che ha aperto la discussione sui prezzi, forse troppo alti, applicati all'Esposizione Universale. In realtà, nel sito di Rho-Pero ci sono ristoranti per tutte le tasche. Chi può permetterselo trova nomi di grandi chef dove si spendono anche 75-90 euro a pasto. Chi non può vira invece inevitabilmente sul McDonald's, sponsor ufficiale e criticato dell'appuntamento mondiale sull'alimentazione, dove si può mangiare con un euro e 50.

Commenti