Il giallo del Rolex al ministro Pinotti

Secondo quanto scrive Dagospia il ministro della Difesa, dopo aver assistito alla fima dell'accordo con il Kuwait per la vendita di 28 caccia Eurofighter, avrebbe ricevuto due importanti gioielli in dono per le figlie. E un Rolex

Il giallo del Rolex al ministro Pinotti

Ricordate lo scandalo degli orologi Rolex che i delegati italiani in Arabia Saudita ricevettero in omaggio? La vicenda, risalente al novembre 2015, destò un certo scalpore anche perché gli italiani non fecero una gran bella figura, visto che alcuni funzionari si accapigliarono sui doni per mettere le mani su quelli di maggior valore. Al punto che, per riportare la calma, dovettero intervenire i capi delegazione per prendere in consegna tutti i regali. Il problema, però, era un altro: in base a una direttiva del governo Monti gli impiegati pubblici di qualunque categoria devono rifiutare doni del valore superiore a 150 euro, oppure consegnarli subito agli uffici competenti.

Ora si torna a parlare di una vicenda simile. Il sito Dagospia scrive che "dopo aver assistito alla firma dell’accordo del Kuwait con Finmeccanica (oggi Leonardo) per la vendita di 28 caccia Eurofighter", il ministro della Difesa Pinotti "avrebbe ricevuto due ‘’importanti’’ gioielli in regalo: ufficialmente 'per le figlie'. L’aggettivazione 'importanti' viene da un arabo. Non solo - si legge ancora -. Nella stessa occasione, la più grossa commessa di Finmeccanica da sempre (8 miliardi), la Pinotti avrebbe anche ricevuto un Rolex in oro bianco, tempestato di brillantini".

La smentita del ministro

"In ordine ad alcune presunte indiscrezioni apparse oggi su Dagospia", il ministero della Difesa rende noto che "il ministro Pinotti ha sempre seguito le prescrizioni contenute nel Dpcm del 20.12.2007 riguardo i cosiddetti 'doni di rappresentanza'. Ove ne ricorrono le condizioni, detti doni vengono quindi presi in consegna e custoditi dall'Amministrazione Difesa. Sono perciò da considerare prive di qualsiasi fondamento le notizie apparse oggi su un sito web e riprese incautamente da altri".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti