"Morto da 25 anni"

Per avere fatto per un mese l'amministratore dell'azienda di famiglia sono entrato, dal 1988, in un girone infernale

Le storie di malagiustizia raccontate dalle vittime al sito web del "Giornale". Scrivici anche la tua: malagiustizia@ilgiornale-web.it. La porteremo al ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri

«Per avere fatto per un mese l'amministratore dell'azienda di famiglia sono entrato, dal 1988, in un girone infernale che non mi ha permesso di essere un cittadino normale e mi ha costretto, da quel momento, ad espatriare per fare l'imprenditore. Comunque dall'88 ad oggi il fallimento non è ancora chiuso perché non hanno ancora finito, i vari personaggi nominati dal tribunale di mangiare i soldi. Quando finiranno allora penso che chiuderanno ed io qui, da quell'88, sono stato un uomo morto per le banche e qualunque forma di credito. Perciò è da 25 anni che attendo la chiusura del procedimento».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti