Cuba «Errori e deficienze»: Raul Castro caccia due ministri

Il ministro dei Trasporti e quello dello Zucchero (quest’ultimo di grande peso politico vista la rilevanza della produzione di canna da zucchero per la traballante economia locale) sono stati rimossi dal presidente cubano Raul Castro. Una nota ufficiale trasmessa alla televisione di Stato precisa che Jorge Luis Sierra e Luis Manuel Avila sono stati allontanati dai loro uffici «per errori commessi e deficienze nel lavoro compiuto». In particolare, Avila ha diretto il ministero dello Zucchero nell’anno in cui si è avuto il peggior raccolto dell’ultimo secolo.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti