Chi è

Non è mai troppo tardi per iniziare a scrivere. Dopo quarant’anni passati a fare l’assistente sociale («Un lavoro gratificante. E ci ho pagato un mutuo») la sessantaquattrenne Gaynor Arnold ha ripreso in mano la penna (vent’anni fa aveva già scritto alcuni racconti) e ha sfornato Girl in a blue dress, romanzo imperniato sul matrimonio tra Charles Dickens e Catherine Hogarth, che ha conquistato subito pubblico e critica. Nominato per il Man Booker Prize e l’Orange Prize, ha avuto dapprima un’edizione presso un piccolo editore, poi Random House ne ha acquistato i diritti.

Commenti