Dalle inchieste al romanzo Cancogni maestro di stile

Col reportage sulla corruzione di Roma inaugurò un genere giornalistico. Come scrittore è in piena e meritata riscoperta

Lo scrittore e giornalista Manlio Cancogni, nato a Bologna nel 1916, è morto ieri nella sua abitazione di Marina di Pietrasanta. Aveva 99 anni. Tra le tappe salienti della carriera di giornalista, ci sono le collaborazioni con il Corriere della Sera , La Stampa , Il Popolo , L'Europeo , L'Espresso e il nostro Giornale . Da scrittore si è aggiudicato il Premio Bagutta, il Premio Strega, il Premio Viareggio, il Premio Grinzane Cavour. Manlio Cancogni fu anche docente di letteratura italiana e alla fine degli anni Sessanta si recò negli Stati Uniti per insegnare allo Smith College di Northampton

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.