IN LIBRERIACosa leggere sull'importanza dei confini

Il tema delle frontiere è uno dei più discussi. Una posizione particolare è quella del francese Regis Debray. «Nel suo Elogio delle frontiere» (Add editore, pagg. 94, euro 12) prende con forza posizione in difesa dell'idea di confine. Ad esempio scrive: «L'Antico Testamento, l'Iliade oppure l'Eneide, evidenziano il gesto inaugurale e spiacevole della demarcazione: politicamente scorretto, moralmente antipatico, ma inevitabile per sfuggire al puro caso». Insomma secondo lui in un mondo globalizzato si propone il pensiero unico o il caos. Di parere diametralmente opposto «Accogliamoli tutti» (Il Saggiatore, pagg. 116, euro 13) di Luigi Manconi e Valentina Brinis. Che sostiene l'apertura delle frontiere. Ragionando su questo tema non si può poi prescindere da un piccolo classico sull'argomento: «Pluralismo, multiculturalismo e estranei» (Rizzoli, pagg. 182, euro 8) di Giovanni Sartori.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti