D’Elia: «Un gruppo anacronistico»

«Il vero rischio con le nuove Br è considerarle una emergenza». Sergio D’Elia, ex dirigente di Prima linea e fondatore dell’associazione Nessuno tocchi Caino, non considera possibile che si riproduca un fenomeno come quello degli anni di piombo. Dopo la notizia dell’arresto di due presunti esponenti delle nuove Br fra cui Manolo Morlacchi, figlio di Pierino e di Heidi Peusch, D’Elia spiega che un ritorno del terrorismo «sarebbe un anacronismo fuori dal tempo e fuori dal mondo». «Lo si limiti a fatto di colore» osserva. «Eviterei di considerare la situazione attuale. Guai a presentare episodi isolati come se fossero fenomeni paragonabili a quelli degli anni Settanta».
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.