Dimesso il bambino lasciato al «baby-box»

È stato dimesso ieri dal Policlinico Casilino di Roma Stefano, il bambino di tre mesi lasciato nel «baby box» dell’ospedale il 24 febbraio scorso. A mezzogiorno ha lasciato il presidio ospedaliero della Asl Roma B in buona salute ed è stato affidato ai Servizi sociali del Comune di Roma. «Il lieto fine della vicenda di Stefano - ha detto l’assessore alla Sanità della Regione, Augusto Battaglia - conferma che i “baby box” possono rappresentare un efficace aiuto alle donne che vivono la maternità con difficoltà. «Per questo intendiamo estendere la sperimentazione alle altre strutture del Lazio».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti