E Telese si fa paladino di donne e conduttori contro «l’orco» La Russa

Lavorare al Fatto quotidiano stimola i buoni sentimenti. E rende dei veri paladini difensori del più debole. È accaduto al commentatore politico Luca Telese, martedì sera ospite di Alessio Vinci a Matrix nella puntata sull’Afghanistan. In principio era il cordoglio per i caduti. Poi, la polemica. La giornalista Ritanna Armeni contesta al ministro Ignazio La Russa lo «spirito guerriero» del centrodestra, che non si commuoverebbe per le vittime civili, e Ignazio non la prende benissimo: «Che brutta persona a dire queste sciocchezze! Da questo momento la disistimo». Apriti cielo. Telese si alza dalla sedia e sbotta: «Chiedi scusa! Chiedi scusa alla signora!». Passano pochi minuti e il ministro fa un appunto al conduttore Vinci. Ri-apriti cielo. Telese di nuovo si fa paladino e pure Vinci lo placca: «Luca, fai tv anche tu, non urlare. Non c’è bisogno che mi difendi». Ma la miglior difesa è l’attacco. Contro il ministro, ovvio.

Commenti