Ecco «Lavoro da morire» sulle morti bianche

La storia è quella di Mario, 45 anni, 20 passati nel reparto vernici di una fabbrica di auto dove incontra Maria in un’accidentale esplosione di beige. «Lavoro da morire», prodotto da Catalyst, testo e regia di Riccardo Rombi con videointerventi di Chiara Scarselli, vede come protagonista Jacopo Gori, imbianchino-decoratore viareggino prestato al teatro. Lo spettacolo ripercorre una vita intera tra ricordi, affetti, immagini che si perdono in un attimo di distrazione fatale. Fino al 14 marzo alla Sala Gassman del Teatro dell’Orologio.