Ecco il piano per salvare Termini Imerese

Investimenti per 930 milioni di euro, creazione di ulteriori 2mila posti di lavoro, produzione di un numero da 30 a 60mila automobili elettriche funzionanti a ricarica solare, prodotte ogni anno e distribuite, oltre che in Sicilia e suoi arcipelaghi, anche nel bacino del Mediterraneo e nel Sud Europa. Questa la proposta dell’imprenditore-finanziere Simone Cimino per rilevare lo stabilimento di Termini Imerese arrivata sul tavolo della Fiat. Dietro l’offerta c’è l’azienda indiana Reva, pronta a sbarcare in Italia.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.