Atteso un segnale rialzistaAnalisi tecnica

Settimana in rosso per tutte le Borse mondiali a cominciare da quella giapponese con un sonoro meno 7 per cento. Ma la variazione registrata nella seduta di giovedì, confrontata al più 70 % degli ultimi mesi, sarebbe da catalogare come una semplice correzione salutare.
Sulla scia dei mercati nipponici hanno ritracciato tutte le Borse europee e statunitensi, e l'indice Ftse-Mib Future ha chiuso a 16.930 punti dopo aver toccato un massimo 17.600 e un minimo a 16.850.
L'area di prezzo compresa tra 16.790 e 16.850 dovrebbe riuscire a contenere le pressioni di vendita e quindi essere la base per un nuovo tentativo di attacco ai massimi della precedente ottava. Il superamento di 17.600 sarebbe un segnale di grande forza rialzista con obbiettivo 18.500.
Pericoloso il cedimento di 16.600, che aprirebbe una fase di consolidamento più profonda.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento