BANCHEUn top manager guadagna come 163 dipendenti

I sindacati del credito proseguono la battaglia contro i superstipendi dei banchieri. Dopo la Fabi di Lando Maria Sileoni, la Fiba (dove Giuseppe Gallo ha passato la guida a Giulio Romani) e la Uilca di Massimo Masi, ieri è stata la Fisac di Agostino Megale a chiedere un tetto ai compensi dei vertici. Secondo uno studio condotto sul 2012 dal sindacato rosso la forbice tra la retribuzione media di un lavoratore dipendente (26mila euro lordi) e il compenso degli amministratori delegati e dei top manager (in media 4,326 milioni) si è allargata fino a un rapporto di 1 a 163. Nel 1970 la distanza si attestava a 1 a 20.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento