Bilancio in rosso, pesano le svalutazioni FONDAZIONE MPS

La Fondazione Monte dei Paschi chiude il bilancio consuntivo 2012 con un disavanzo che si attesta a 193,7 milioni (nel 2011 il disavanzo era stato di 331,7 milioni). La crisi internazionale, la situazione di Mps e la volontà di procedere in futuro alla completa eliminazione del debito finanziario residuo di 350 milioni (originariamente contratto per 600 milioni, per far fronte all'aumento di capitale del 2011 di Mps), hanno consigliato una politica prudenziale. Dal punto di vista del conto economico, sul forte decremento dei proventi (pari a circa 12,3 milioni sul 2012) pesa soprattutto il mancato dividendo corrisposto dall'istituto. Le svalutazioni incidono per circa 157 milioni, e in particolare quella in Mps è ridotta a 0,24 euro per azione da un valore di 0,36 euro. Il valore totale scende così di un terzo, da 952 a 460 milioni.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...