SCHEDA UNICA

Le Borse si spingono al rialzo anche se appare presto come partenza del movimento rialzista di fine anno dettato dalla necessità dei fondi di presentare il bilancio annuale. Il listino nostrano, dovrebbe beneficiare all'avvicinarsi del Quantitative Easing della Bce, essendo caratterizzato da un settore bancario in questo momento estremamente dipendente dall'andamento del Btp. La fine di novembre e la prima settimana di dicembre potrebbe ancora presentare movimenti di ritracciamento accumulativi in direzione 19.000 e, in ogni caso, il target rimano fissato a 20.200. Il Ftse Mib future dovrebbe superare quota 20.000-20.400 per dare un chiaro segnale di forza; le attese sono per un forte aumento di volatilità nei prossimi quindici giorni.

Commenti