Effetti collaterali Gloria imprevista per l’inventore snobbato da tutti

Difficile trovare un motivo di soddisfazione nei sette indagati per il mancato allarme del sisma abruzzese. Eppure ieri i magistrati aquilani almeno una persona l’hanno fatta felice. È Giampaolo Giuliani, il discusso tecnico inventore che da anni cerca, senza mai trovarle, sponde scientifiche a una sua bizzarra teoria: quella che i terremoti si possano prevedere tenendo sotto controllo il radon, gas inerte presente sotto la crosta terrestre. Giuliani avrebbe anche messo a punto dei rilevatori di radon, da lui definiti precursori sismici. E proprio grazie a questi strumenti ha sempre sostenuto di aver previsto il terremoto del 6 aprile 2009. Dichiarazioni che un anno fa gli costarono la nomea di sciamano, rabdomante, catastrofista o semplicemente «scemo». E una denuncia per procurato allarme. Ma la giustizia ora sembra volergli dare una mano. E lui chiede le dimissioni dei veri esperti.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti